Hempyreum.org
Local Time
English (UK) Deutsch (DE) Français (FR) Español (ES) Italian (IT)
Va a trovare il padre in carcere con la marijuana, in casa aveva droga in quantità: nei guai un leccese
23/11/2017 - 09:39:00

LECCE – In attesa di fare visita al padre detenuto in carcere prova a nascondere la droga che aveva addosso in un cestino della spazzatura. Un gesto che non è passato inosservato, da cui sono scaturiti una serie di controlli sempre più approfonditi che hanno permesso poi di scovare quanto detenesse in casa: vari tipi di stupefacenti in quantità. 

L’episodio, accaduto all’interno del carcere di Borgo San Nicola, si è concluso con la denuncia dell’uomo, il leccese G.S., bloccato mentre era in attesa di essere autorizzato ad incontrare il genitore detenuto. Gli agenti della polizia penitenziaria l’hanno visto chinarsi su un cestino, spostare il suo contenuto e, sotto il pattume, nascondere qualcosa che aveva in mano. Quando si sono avvicinati per capire quanto avesse fatto, hanno recuperato l’involucro di cui si era disfatto: era pieno di marijuana. 

Di fronte alle domande dei baschi azzurri l’uomo ha cercato di giustificarsi dicendo che era giusto una dose per uso personale. Una risposta che non ha convinto gli agenti, inducendoli ad approfondire la questione. 

Ottenuta l’autorizzazione dal pm di turno, Stefania Mininni, hanno raggiunto l’abitazione di G.S. ed hanno effettuato un’accurata perquisizione. All’interno hanno scovato un ingente quantitativo di marijuana, hashish, sostanze da taglio, materiale per il confezionamento, strumenti utili al peso e al confezionamento e banconote di vario taglio.

In totale sono stati sequestrati 2,7 chili di marijuana, 62 grammi di hashish, 50 grammi di mannitolo, 18 dispositivi per la triturazione delle sostanze, 2 bilance e 5 bilancini elettronici di precisione, due macchine per la sigillatura sottovuoto. A questi si aggiungono cinque coltelli, di cui due a serramanico, due da sub ed un macete, nonché munizionamento vario.  Non solo.

Gli agenti hanno rinvenuto anche tre pistole semiautomatiche con relativo munizionamento. Queste, in realtà legittimamente detenute per uso sportivo, sono state ritirate a G.S. in via cautelare essendo venuti meno i requisiti morali che ne consentivano il possesso. Al termine dei controlli l’uomo è stato denunciato a piede libero.

Il direttore della casa circondariale di Lecce, Rita Russo, ha espresso compiacimento per l’operazione effettuata dal reparto di Lecce, coordinata dal Comandante Commissario Capo Riccardo Secci, e dal suo Vice, Commissario Capo Pasquale Somma, “ricordando ancora una volta come la professionalità e il senso del dovere delle donne e degli uomini della Polizia Penitenziaria siano valori imprescindibili non soltanto per la sicurezza dell’istituto, ma ancora di più per il contrasto alle attività criminose che si consumano sul territorio”.

Articolo originale su ilpaesenuovo.it:Va a trovare il padre in carcere con la marijuana, in casa aveva droga in quantità: nei guai un leccese



info
Pagine totali / lingua:   26'269 / 4'861
Nell'archivio :   46'558
Pagine ultime 24 ore:   5
Questo mese pagine:   216
Visualizzazioni:   6'052'386
Visualizzazioni Archivio:   10'025'199

©2017 - Hempyreum.org - Aggregatore di notizie sulla Canapa e la Cannabis [Beta] | Tutti i diritti e la proprietà dei contenuti presenti sono di appartenenza dei rispettivi titolari

Pubblicità