Hempyreum.org
Local Time
English (UK) Deutsch (DE) Français (FR) Español (ES) Italian (IT)
Fiumi di droga dall’Albania: quasi 100 anni di reclusione inflitti a 14 imputati
Autore: Editor 10/10/2017 - 13:04:00

F.Oli. 

CAVALLINO (Lecce) – Pene per quasi un secolo di carcere. Si chiude con 14 condanne il processo di primo grado scaturito dall’operazione antimafia “Oceano” che, nel settembre del 2016, consentì di tracciare le nuore rotte del narcotraffico tra le due sponde dell’Adriatico. Il gup Alcide Maritati ha condannato a 15 anni ed 8 mesi Ervin Gerbaj, 35, di Valona, (17 anni); 14 anni e 4 mesi anni per Marenglen Halka, 35enne, albanese (12 anni), considerato il capo promotore del sodalizio; 9 anni e 8 mesi per Giuseppino Mero, 51 anni, di Cavallino, (12 anni); 8 anni e 4 mesi per Marius Halka, 32, (12 anni); 8 anni per Alessandro Scalinci, 32 anni, di Guagnano, (8 anni); 7 anni e 10 mesi per Hendri Kapllani, 29 anni, di Valona, (10 anni); 7 anni e 8 mesi per Gianluca Lorè, 33 anni di Brindisi, (10 anni); 7 anni per Tommaso Danese, 40enne, di Monteroni, (10 anni); 6 anni e 10 mesi anni a Davide Giovine, 38, di Statte (comune della provincia di Taranto), (7 anni); 6 anni e 8 mesi Cristian Montanaro, 39 anni, di Taranto (6 anni) così come per Alessandro Quarta, 33 anni, di Lecce, (6 anni); 6 anni a Viktor Shalloi, di origini albanesi ma domiciliato a Milano, (5 anni). Per il 32enne, assistito dagli avvocati Alexia Pinto e Alessandro Costantini Dal Sant, il giudice ha escluso l’aggravante speciale della transnazionalità; 5 anni e 6 mesi per Ermal Resulaj, 36enne albanese, residente a Parabita, (10 anni); 9 mesi di reclusione e 3 di arresto oltre a 400 euro di ammenda (pena sospesa e non menzione) per il finanziere Christian Giannone, 41enne di Cavallino. Tre imputati, invece, hanno scelto il rito ordinario.

Le indagini, coordinate dall’allora sostituto procuratore della Dda Guglielmo Cataldi (fresco di nomina come procuratore aggiunto), sono state condotte dai militari del Gruppo operativo Antidroga del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza e risalgono al settembre del 2016. L’operazione consentì di tagliare i ponti tra le due sponde dell’Adriatico legate dal business del traffico internazionale di stupefacenti: marijuana a quintali, ma anche eroina, cocaina e hashish. Sostanza destinata al mercato salentino, ma anche a quello pugliese e napoletano. E poi scommesse senza autorizzazione via internet. Per poco più di un anno (a cominciare da maggio 2015) gli investigatori hanno intercettato, osservato e pedinato i componenti di un gruppo criminale, organizzato con ruoli e compiti ben precisi.

Gli albanesi si sarebbero occupati degli approvvigionamenti di stupefacente mantenendo i contatti con i fornitori connazionali. La costola di salentini avrebbe provveduto allo smercio, lo stoccaggio e il trasporto dello stupefacente: Mero avrebbe distribuito la droga sul territorio salentino; Danese e Quarta avrebbero assicurato un supporto logistico ai trafficanti; Giovine avrebbe gestito lo smercio nella zona del nel tarantino; Montanaro avrebbe svolto il ruolo di esattore recuperando le somme dai clienti insolventi; Scalinci, infine, avrebbe funto da corriere e custode, e si sarebbe occupato dello spaccio nell’area di Guagnano.

Affari redditizi, secondo la Procura. Tanto che, come ammesso in una conversazione intercettata dai finanzieri, i principali referenti hanno dovuto acquistare una macchinetta per contare le banconote. L’appuntato della Guardia di finanza di Lecce (sospeso dal servizio) è accusato dai suoi stessi colleghi di aver girato ad un esponente del gruppo notizie sensibili che sarebbero dovute rimanere coperte. Il collegio difensivo era completato dagli avvocati Stefano Pati, Francesco Calabro, Umberto LeoGiuseppe De LucaLadislao Massari, Marco Castelluzzo, Elvia Belmonte, Luigi e Roberto RellaFulvio PedoneFrancesco Delli Noci e Rosa Albano. Subito dopo il deposito delle motivazioni previste nei prossimi 90 giorni, il pool difensivo potrà impugnare la sentenza in Appello.

The post Fiumi di droga dall’Albania: quasi 100 anni di reclusione inflitti a 14 imputati appeared first on Corriere Salentino.

Articolo originale su corrieresalentino.it:Fiumi di droga dall’Albania: quasi 100 anni di reclusione inflitti a 14 imputati



info
Pagine totali / lingua:   24'658 / 4'568
Nell'archivio :   46'558
Pagine ultime 24 ore:   10
Questo mese pagine:   772
Visualizzazioni:   5'283'197
Visualizzazioni Archivio:   9'803'183

©2017 - Hempyreum.org - Aggregatore di notizie sulla Canapa e la Cannabis [Beta] | Tutti i diritti e la proprietà dei contenuti presenti sono di appartenenza dei rispettivi titolari

Pubblicità