Hempyreum.org
Local Time
English (UK) Deutsch (DE) Français (FR) Español (ES) Italian (IT)
Dagli spinelli in classe ai servizi sociali…
Autore: Redattore 29/09/2017 - 01:17:00

Il tribunale dei minori di Roma 

Viterbo – Se la potrebbero cavare con dieci mesi ai servizi sociali. 

Per una volta alla settimana dovranno assistere persone in difficoltà, oltre ad andare regolarmente a scuola e ad avere una buona media, i due fratelli minorenni di un centro dei Cimini accusati di aver organizzato un giro di droga su Whatsapp. Avrebbero spacciato tra i banchi di un istituto superiore del capoluogo. 

Ieri il giudice del tribunale per i minori di Roma ha definito, insieme ai loro difensori, gli avvocati Samuele De Santis e Domenico Gorziglia il programma per la messa alla prova. Tra dieci mesi, qualora la messa alla prova dovesse concludersi positivamente, i fratelli, di 16 e 17 anni, potrebbero essere prosciolti per estensione del reato. 

I due minori vengono arrestati dai carabinieri lo scorso marzo, e condotti in due distinte comunità. Ma a luglio tornano liberi. Si sono sempre difesi sostenendo che il consumo di hashish e marijuana “era collettivo , di gruppo. La droga veniva acquistata insieme e usata insieme”.

I fratelli, di origine dominicana, sarebbero stati traditi sia dal malore di una studentessa durante le ore di lezione, a causa dell’assunzione di stupefacenti. Sia da una chat di gruppo su Whatsapp, chiamata “Che il becco sia con te”.

Le indagini dei carabinieri sarebbero partite da alcune ammissioni della studentessa colpita da malore. Ai militari avrebbe raccontato che fare uso di spinelli era una consuetudine tra i suoi coetanei, mostrando agli uomini dell’arma il gruppo Whatsapp, di cui amministratrice.

Dalla chat sono stati estrapolati degli screenshot che, oltre ai messaggi scambiati dai giovanissimi, mostrano anche delle foto scattate in classe mentre confezionano degli spinelli. Il nome della chat, “Che il becco sia con te”, non sarebbe casuale. Farebbe riferimento al gergo usato dai giovanissimi che, con la parola “becchime”, indicano il “fumo”. Al suo interno si parlerebbe anche di “ceriole”, per dire gli spinelli da fumare in gruppo.

The post Dagli spinelli in classe ai servizi sociali… appeared first on Tusciaweb.eu.

Articolo originale su tusciaweb.eu:Dagli spinelli in classe ai servizi sociali…



info
Pagine totali / lingua:   24'658 / 4'568
Nell'archivio :   46'558
Pagine ultime 24 ore:   5
Questo mese pagine:   772
Visualizzazioni:   5'287'562
Visualizzazioni Archivio:   9'803'828

©2017 - Hempyreum.org - Aggregatore di notizie sulla Canapa e la Cannabis [Beta] | Tutti i diritti e la proprietà dei contenuti presenti sono di appartenenza dei rispettivi titolari

Pubblicità