Hempyreum.org
Local Time
English (UK) Deutsch (DE) Français (FR) Español (ES) Italian (IT)
Strade, negozi e boschi: offensiva dei carabinieri, un arresto e tante denunce
Autore: Marco Romualdi  11/08/2018 - 15:31:00

Importante offensiva tra ieri ed oggi dei carabinieri della compagnia di Cantù sul territorio comasco. In diversi controlli stradali e non, un arresto e diverse persone denunciate. Ecco il dettaglio dei militari della compagnia di Cantù, aiutati dalle Compagnie di Como, Menaggio e del Nucleo Carabinieri Campione d’Italia sono stati impiegati in capillari controlli nelle aree territoriali maggiormente degradate ed esposte al fenomeno dei furti e dello spaccio di stupefacenti.

In tale contesto, i militari della Stazione CC di Lurago d’Erba hanno proceduto al controllo di un cittadino extracomunitario rintracciato all’interno di un bar di Arosio. L’uomo, sprovvisto dei documenti d’identità, veniva invitato a seguire in caserma i militari, per gli accertamenti sulla sua identità personale. A questo punto, con l’evidente intento di sottrarsi all’attività di polizia, iniziava ad andare in escandescenza, colpendo i militari con calci e spintoni, minacciandoli di morte. L’esagitato, seppur con fatica,  veniva bloccato, immobilizzato  e condotto in caserma ove gli accertamenti finalizzati alla sua identificazione, permettevano di stabilire che si trattava di D.A. , cittadino tunisino di anni 29, senza fissa dimora, con svariati precedenti penali, ritenuto vicino ai gruppi criminali magrebini dediti allo spaccio nei boschi.

D.A., pertanto, veniva dichiarato in arresto e trattenuto presso le camere di sicurezza di questo Comando. Questa mattina è stato tradotto presso l’aula del Tribunale di Como ove, con rito direttissimo, è stato condannato alla pena di anni 1 di reclusione.

Nel corso dei numerosi  controlli stradali, 5 giovani sono stati trovati in possesso di alcune dosi di sostanza stupefacente del tipo hashish, cocaina e marijuana. Per tutti è scattata la segnalazione alla Prefettura di Como. Ad uno di loro, sorpreso alla guida di un’autovettura, è stata ritirata la patente di guida. Complessivamente, nel corso del servizio, sono state controllate 111 persone e 62 veicoli.

 

Reati predatori

Sono stati denunciati in stato di libertà:

  • A., classe 2001, minorenne, abitante in provincia, sorpreso dai carabinieri della Stazione di Fino Mornasco mentre stava cercando di rubare un’auto di un pensionato;
  • Sempre i Carabinieri della Stazione Cc di Fino Mornasco hanno denunciato a piede libero M.A. 43 anni di Lurate Caccivio per il furto di un telefono cellulare commesso ai danni di una donna, all’interno del centro commerciale IPER di Grandate;
  • Analoga sorte è toccata a M.M., 17 anni, abitante in provincia e S.K. , 22 anni, di Bulgarograsso, sorpresi dai Carabinieri di Turate a rubare della merce all’interno del Supermercato “Tigros” di Veniano (CO).

 

Il controllo di locali pubblici.

I Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Como, in collaborazione con i militari della Stazione CC di Appiano Gentile, hanno effettuato un controllo di un “Centro Massaggi” di Appiano Gentile, gestito da cittadini cinesi.  Il titolare L.Y. di anni 42, residente a Lurago Marinone è stato denunciato e segnalato alle competenti autorità per aver impiegato due lavoratrici in nero e per alcune violazioni di carattere amministrativo. Sono state comminate sanzioni per oltre 10.000 euro ed è stata richiesta la sospensione dell’attività.

 

 

L'articolo Strade, negozi e boschi: offensiva dei carabinieri, un arresto e tante denunce sembra essere il primo su CiaoComo.

Articolo originale su ciaocomo.it: Strade, negozi e boschi: offensiva dei carabinieri, un arresto e tante denunce

..


06/08/2018 - 11:25:00
info
Pagine totali / lingua:   37'387 / 5'993
Nell'archivio :   46'558
Pagine ultime 24 ore:   7
Questo mese pagine:   522
Visualizzazioni:   13'607'9972'696'400
Visualizzazioni Archivio:   14'144'119

©2018 - Hempyreum.org - Aggregatore di notizie sulla Canapa e la Cannabis [Beta] | Tutti i diritti e la proprietà dei contenuti presenti sono di appartenenza dei rispettivi titolari

Pubblicità