Hempyreum.org
Local Time
English (UK) Deutsch (DE) Français (FR) Español (ES) Italian (IT)
Il senato del Canada ha appena approvato in via definitiva la legalizzazione della cannabis
Autore: Redazione  08/06/2018 - 06:25:00

Con 56 voti a favore, 30 contrari e una astensione il Senato del Canada, poco prima della mezzanotte locale (le sei di questa mattina in Italia) ha approvato la legge per la legalizzazione della cannabis. Si tratta dell’approvazione definitiva alla legge, giunta dopo sei mesi di studio e confronto in aula. Il Canada diventerà così il primo tra i paesi del G7 a legalizzare le droghe leggere.

La legge approvata prevede che ogni cittadino maggiorenne avrà il diritto di detenere fino a 30 grammi di cannabis acquistata nei dispensari e di coltivare un massimo di 4 piante. Sarà legale anche la preparazione e la vendita di alimenti contenenti THC, mentre sarà rigorosamente vietata l’esportazione della cannabis.

Il Senato ha approvato decine di emendamenti che sono andati a cambiare parti del testo di legge approvato dalla Camera in prima lettura. Molti di questi emendamenti sono piccoli accorgimenti tecnici, ma alcuni di essi sono significativi. Uno stabilisce che le province possano vietare l’autoproduzione di cannabis sul proprio territorio: una scelta già adottata da Qebec e Manitoba, nei confronti della quale – con l’approvazione dell’emendamento – non vi sarà alcuna possibilità di contestazione di fronte alla Corte Costituzionale come avevano annunciato di voler fare i movimenti per la legalizzazione.

Articolo originale su dolcevitaonline.it: Il senato del Canada ha appena approvato in via definitiva la legalizzazione della cannabis

..


25/09/2018 - 07:36:00
info
Pagine totali / lingua:   39'098 / 6'207
Nell'archivio :   46'558
Pagine ultime 24 ore:   5
Questo mese pagine:   394
Visualizzazioni:   15'848'3343'605'173
Visualizzazioni Archivio:   15'325'945

©2018 - Hempyreum.org - Aggregatore di notizie sulla Canapa e la Cannabis [Beta] | Tutti i diritti e la proprietà dei contenuti presenti sono di appartenenza dei rispettivi titolari

Pubblicità