Hempyreum.org
Local Time
English (UK) Deutsch (DE) Français (FR) Español (ES) Italian (IT)
Lavorare nel settore della cannabis. Perché no?
Autore: Davide Servidio  13/05/2018 - 09:06:00

Qual è il sogno di ogni fattoneEssere pagato per fumare erba ovviamente! Con l’avvento della legalizzazione in vari stati, e l’uscita sul mercato italiano della cannabis light, quello che fino a qualche hanno fa era un lavoro riservato a pochi adesso potrebbe diventare alla portata di tutti.
Naturalmente, come in ogni altro lavoro, bisogna avere competenze e talento da offrire. Vediamo nel dettaglio quali potrebbero essere alcuni impieghi nel campo.

1) Joint-roller professionale
Chi di voi non ha mai sentito parlare di Tony Greenhand, il Re del rolling? Le sue creazioni artistiche ‘fumanti’ sono apprezzate da tutti i maggiori esponenti del settore. Anche se non in grado di creare opere d’arte del suo calibro, i ‘roller’ professionisti sono molto richiesti dalle aziende produttrici in quanto ritenuti molto più validi dei “rollatori meccanici”.

2) Weed Photographer
Se oltre al gusto e agli effetti, siete anche amanti della bellezza della marijuana e del suo ambiente, il ‘weed photographer’ potrebbe essere il lavoro adatto per voi! In molti hanno iniziato postando le prime foto su piattaforme come Instagram per ottenere una visibilità iniziale e accrescere gradualmente la propria popolarità. In più, con i media sempre più interessati all’argomento sarà molto più facile riuscire a vendere i propri lavori.

3) Critico di Cannabis/Scrittore
Molti degli articoli proposti su Dolce Vita sono scritti da persone preparate che coltivano il proprio talento per la scrittura e che, come tutti, hanno iniziato dal basso. Se avete buona dimestichezza con le parole potreste prendere in considerazione l’idea di aprire un blog per conto vostro in modo da accrescere la vostra visibilità. Non abbiate paura di buttarvi!

4) Soggetto di sperimentazione clinica
Probabilmente l’occupazione più ambita, dove ciò che viene richiesto è essere in determinate condizioni di salute o avere semplicemente l’età adatta. Nonostante la forte competizione, la crescita degli studi su questa sostanza potrebbe aumentare notevolmente le possibilità di trovare un impiego di questo tipo.

In conclusione, non abbiate paura del giudizio di chi, senza cultura, critica questa pianta e definisce ‘inutili o peggio’ i lavori ad essa collegati. Viviamo in una società che lascia pochi spazi ai propri sogni e alle proprie passioni, che guarda le persone in modo collettivo, annullandone la soggettività. Imparate ad andare controcorrente facendovi portatori delle vostre idee. Qualsiasi sia la vostra strada “sappiate orientarvi, cioè sappiate trovare il Vostro Oriente, l’est da cui sorge ogni Sole”.

Articolo originale su dolcevitaonline.it: Lavorare nel settore della cannabis. Perché no?

..


info
Pagine totali / lingua:   36'511 / 5'916
Nell'archivio :   46'558
Pagine ultime 24 ore:   13
Questo mese pagine:   802
Visualizzazioni:   12'595'7572'211'820
Visualizzazioni Archivio:   13'523'276

©2018 - Hempyreum.org - Aggregatore di notizie sulla Canapa e la Cannabis [Beta] | Tutti i diritti e la proprietà dei contenuti presenti sono di appartenenza dei rispettivi titolari

Pubblicità