Hempyreum.org
Local Time
English (UK) Deutsch (DE) Français (FR) Español (ES) Italian (IT)
Cannabis e meditazione: un connubio lungo millenni
Autore: Redazione 06/02/2018 - 10:34:00

Ti stai chiedendo chi sono? Fai bene. Lo farei anch’io.
Mi chiamo Valentina, ho 32 anni, sono un’attrice e mi diverto a creare contenuti sul web. Qualche anno fa ho deciso di tornare a studiare per approfondire argomenti che per alcuni versi guidano la mia vita: l’esoterismo e l’olistica. Cosa c’entra questo con la ganja? Tutto è iniziato con la legalizzazione negli USA, la consapevolezza collettiva cresceva, nascevano i primi dispensari, ed io mi trovavo in un momento nel quale mi chiedevo cosa volessi davvero fare. La risposta era sempre la stessa, volevo trovare il modo di aiutare le persone a superare problematiche date da ansia e stress con il supporto di terapie alternative e dell’erba. La cannabis mi ha aiutata a combattere il disturbo dell’attenzione, a superare attacchi di panico e di ansia, ed è stata presente come fosse la mia migliore amica regalandomi consapevolezza pratica ed emotiva.

Tutto è stato coadiuvato da differenti percorsi spirituali e di studi. Ho conseguito diversi master C.I.U. presso un’università americana studiando vari percorsi new age che mirano a guarire e a migliorare la qualità delle nostre vite. Accoppiare le teorie di studio alla cannabis è stato naturale, poiché è noto (o dovrebbe) che l’uso della marijuana come connettore spirituale ha origini millenarie, antiche civiltà, movimenti e religioni la utilizzano da sempre. I Rastafari hanno ne hanno fatto un vero e proprio culto secondo la quale “l’erba è la chiave per la nuova comprensione del sé, dell’universo e di Dio, è il veicolo per la coscienza cosmica”. Credenze simili erano già presenti secoli prima in Asia meridionale, dove sette religiose, Induiste e Buddiste, avevano introdotto la marijuana nei loro rituali meditativi poiché convinti rallentando la mente aiutasse ad entrare nello stato di “immobilità profonda”.

Ad oggi diversi studi scientifici hanno riscontrato quanto la meditazione frequente riduca lo stress e migliori la salute generale. Le pratiche meditative sono incentrate sul concetto di amore personale, di equilibrio e guarigione della mente e la marijuana grazie ai suoi effetti psicotropi può amplificare questi stati di coscienza. Gli effetti edificanti che la cannabis può fornire sono incredibilmente radicati e conducono ad una concreta via verso la consapevolezza, agevolano la pratica meditativa aiutandoci a lasciare andare ciò che non ci serve o che è dannoso per la nostra evoluzione e ci aiuta ad abbracciare delle forme pensiero di matrice positiva. I cannabinoidi interagiscono in maniera differente rispetto ad ogni individuo, a prescindere dalla scelta del tipo di meditazione e dal ceppo utilizzato; alcuni potrebbero addirittura constatare un aumento dell’ansia dopo aver consumato una determinata tipologia: l’effetto ottenuto cambierà infatti in base allo strain scelto. Secondo l’Istituto americano sull’Abuso di Droga (NIDA), l’aumento delle percezioni sensoriali/temporali sono solo alcuni degli effetti positivi della cannabis: essa consente alle persone di rilassarsi, di acquisire intuizioni, approfondire nozioni spirituali, amplificare il rilassamento, l’illuminazione e la prospettiva intuitiva. C’è però chi tuttavia non la pensa cosi, infatti una scuola di Yoga (occidentale) sostiene che l’utilizzo della cannabis sia in accordo con la filosofia Yogi solo in parte. Sebbene essi ammettano gli effetti positivi della pianta ed il conseguente percorso verso l’illuminazione, credono anche che porti ad un’illusione e ad un distacco dal mondo reale andando così contro a più di un precetto Sutra, che invece predica una via verso il nirvana totalmente dedita alla sola forza interiore senza alcun aiuto esterno, sostanze comprese.

BEST MEDITATION STRAIN: Tra i miei strain preferiti per meditare c’è la Blue Dream, che ho provato la prima volta a NYC e che consiglio anche ai neofiti per il la sensazione di pace e serenità quasi eterea che regala, molto utile nelle pratiche meditative serali che precedono il sonno poiché potenza la fase onirica.

Valentina Varisco
Attrice, esperta olistico/esoterica, creative mind, stoner
@valeficent__

Articolo originale su dolcevitaonline.it: Cannabis e meditazione: un connubio lungo millenni



info
Pagine totali / lingua:   29'059 / 5'290
Nell'archivio :   46'558
Pagine ultime 24 ore:   57
Questo mese pagine:   980
Visualizzazioni:   7'742'258297'426
Visualizzazioni Archivio:   10'722'515

©2018 - Hempyreum.org - Aggregatore di notizie sulla Canapa e la Cannabis [Beta] | Tutti i diritti e la proprietà dei contenuti presenti sono di appartenenza dei rispettivi titolari

Pubblicità