Hempyreum.org
Local Time
English (UK) Deutsch (DE) Français (FR) Español (ES) Italian (IT)
Piantine di marijuana in casa: rischiava 4 anni e mezzo, condannato a “soli” 4 mesi
Autore: Editor 16/01/2018 - 10:48:00

Foto di repertorio 

L’avvocato Raffaele Di Staso 

MAGLIE (Lecce) – Rischiava una condanna a 4 anni e mezzo di reclusione per spaccio ma dopo il processo è stato sì condannato ma appena 4 mesi beneficiando della sospensione della pena. E’ l’esito del processo, in abbreviato, a carico di D.S., pizzaiolo 39enne di Maglie, arrestato il 26 maggio del 2017 dai carabinieri. In attesa del deposito delle motivazioni del gup Michele Toriello, si può ritenere che il giudice abbia accolto le argomentazioni difensive dell’avvocato Raffaele Di Staso

Il legale ha evidenziato come le piantine di marijuana sequestrate in casa dell’uomo (per complessivi 70 grammi) servivano dall’imputato per curare alcuni problemi di salute (in particolare una forma di epatite) non potendo fare uso di antinfiammatori per le precarie condizioni di salute così come attestato da una dettagliata e specifica documentazione. E, alla luce della richiesta del pm Emilio Arnesano, si tratta di un esito processuale assolutamente positivo. L’uomo, subito dopo il suo arresto, venne scarcerato dal gip Stefano Sernia al termine dell’udienza di convalida. Il giudice non convalidò l’arresto rimettendo in libertà il pizzaiolo.

F.Oli.

The post Piantine di marijuana in casa: rischiava 4 anni e mezzo, condannato a “soli” 4 mesi appeared first on Corriere Salentino.

Articolo originale su corrieresalentino.it: Piantine di marijuana in casa: rischiava 4 anni e mezzo, condannato a “soli” 4 mesi



20/02/2018 - 09:39:00
info
Pagine totali / lingua:   28'901 / 5'274
Nell'archivio :   46'558
Pagine ultime 24 ore:   45
Questo mese pagine:   822
Visualizzazioni:   7'647'029274'634
Visualizzazioni Archivio:   10'670'409

©2018 - Hempyreum.org - Aggregatore di notizie sulla Canapa e la Cannabis [Beta] | Tutti i diritti e la proprietà dei contenuti presenti sono di appartenenza dei rispettivi titolari

Pubblicità